VIAGGI

Thailandia: Koh Kood ultimo paradiso in Thailandia

8ADC6F2E-616B-46E3-857C-284D0731853C

A soli 500 chilometri a sud di Bangkok, vicino al confine marittimo con la Cambogia, nel Parco marino di Mu Koh Chang , si trova un’isola di rara bellezza , con spiagge bianche e deserte orlate da palme e bagnate da un mare cristallino, sto parlando di Koh Kood , ultimo paradiso rimasto in Thailandia.

Ammetto che non avrei mai immaginato di trovare in Thailandia ancora un posto così incontaminato dove la vita scorre lenta e il turismo di massa , quello presente nelle più famose Phuket e Pattaya , sembra lontano , nonostante la vicinanza alla capitale.

COME ARRIVARE:

Come arrivare a Koh Kood : da Bangkok per chi arriva all’aeroporto Suvarnabhumi con la navetta gratuita si raggiunge la stazione degli autobus che dista pochi minuti. Il bus direzione Laem Ngop parte alle 08.20 costo del biglietto 261 Bhat , la durata del viaggio é di 6 ore circa con una pausa di venti minuti per mangiare. É lo stesso autobus che parte da Ekkamai station per chi avesse l’hotel in centro a Bangkok.

Per prendere lo speedboat che va a Koh Kood é necessario scendere a Trat , basta chiedere all’autista, successivamente con un pick up farsi portare al molo di Laem Sok da dove parte l’ultima barca delle 15.00 (600Bhat) tempo di percorrenza un ora circa.

Le compagnie principali che operano questa tratta sono la Koh Kood Princess , Koh Kut express , Boonsiri ferry. Con quest’ultima é possibile prendere un pacchetto che comprende bus da Bangkok a Trat ,traghetto fino all’isola e shuttle verso la propria sistemazione una volta arrivati . (900 bhat)

DOVE DORMIRE:

L’offerta di alloggio é molto varia e per tutte le tasche: Guest house, ostelli , bungalow e hotel concentrati principalmente nella parte centrale dell’isola, dove consiglio di alloggiare se non si vuole utilizzare il motorino per muoversi.

Io ho alloggiato al Sangtong resort bungalow immersi nella vegetazione vicino alla strada principale . Bagno, AC e frigo , un ambiente pulito e molto comodo perché vicino a ristorantini, farmacia , banca e lavanderia .

Il Good View resort in posizione centrale e posizionato su un promontorio da dove si gode di una vista spettacolare , offre bungalow semplici e puliti , molto comodo per raggiungere la spiaggia e alcuni ristoranti anche a piedi.

Il Soneva Kiri è l’unico resort a 5 stelle presente sull’isola , situato a nord dell’isola é immerso in una baia privata raggiungibile solo in barca , circondato da natura e mare cristallino.

COME SPOSTARSI

L’ ideale per muoversi é noleggiare un motorino che potete trovare un pò ovunque o chiedendo direttamente alla struttura dove alloggerete . Il costo é indicativamente di 200/250 baht al giorno.

Esiste anche un servizio taxi con Pick-up che di solito sono usati per trasportare i turisti da e verso il porto da dove partono i traghetti.

SPIAGGE

C’é solo l’imbarazzo della scelta quando si parla di spiagge a Koh Kood, partendo dalla parte centrale dell’isola , lungo la costa occidentale troviamo le spiagge più attrezzate, proseguendo verso sud cominciano ad essere sempre più isolate e selvagge.

Vi elencherò quelle più belle per me , ma ovviamente si possono visitare tutte e poi decidere quella che fa al caso vostro:

AO KHLONG CHAO : molto facile da raggiungere questa spiaggia é una lunga striscia di sabbia bianca e fine con acque basse e trasparenti ideali per nuotare . La maggior parte dei resort si concentra in questa zona , ma al contrario di quello che si può pensare non e mai affollata.

BANG BAO : segnalata da un cartello svoltando dalla strada principale verso una stradina troviamo questa baia tranquilla e orlata da palme da cocco . Acque basse e trasparenti e due pontili in legno dove c’é la possibilità di prendere il sole e tuffarsi.

CHAM’S HOUSE BEACH : questa é la mia preferita si trova dopo la spiaggia di Bang Bao seguire il cartello per il Cham’s house Resort . Isolata e selvaggia é la spiaggia ideale per chi cerca pace e tranquillità ,l’unica struttura ricettiva presente é il resort da cui prende il nome , per il resto solo natura incontaminata. Attenzione alle sandfly possono essere molto fastidiose.

DOVE MANGIARE

Per strada si possono trovare tantissimi ristorantini tipici Thai e negozietti dove vendono la frutta. Di seguito quelli che ho provato io personalmente :

The Fisherman hut ristorante con ottima cucina Thai, ma la sua specialità é sicuramente il pesce. Possibilità di scegliere direttamente il pesce da cucinare alla griglia in esposizione che viene accompagnato da una pannocchia e insalata russa buonissima.

Chiang Mai ristorante semplice , si trova poco prima di svoltare per la spiaggia di Bang Bao. La cucina é tipica thailandese da provare assolutamente il Khao soi una deliziosa zuppa tipica del nord della Thailandia al curry con pollo e noodles.

Siam Beach resort Restaurant si trova nella spiaggia di Bang Bao in una location meravigliosa. Possibilità di pranzare vicino al mare con una vista incredibile . Il menu é molto vario e si trovano piatti Thai un po rivisitati in stile europeo. Anche il lounge bar del ristorante é l’ideale per sorseggiare una birra e godersi il tramonto accompagnati da una bellissima playlist in sottofondo.

CLIMA

Il clima Koh Kood é piacevole tutto l’anno , il periodo ideale é la stagione secca che va da dicembre a aprile, con scarse precipitazioni e sole tutto il girono. Durante la stagione delle piogge che va da aprile a novembre ci sono degli acquazzoni tutti i giorni che però lasciano spazio a grandi schiarite .

ESCURSIONI

In giornata c’é la possibilità di effettuare delle escursioni in barca per visitare le isole del parco marino. Si può prenotare il girono prima in una dei negozi di scuba diving che trovate lungo la strada principale.

Da vedere :

KOH MAK in un’ora circa di navigazione con la barca veloce si raggiunge quest’isola che é di proprietà di una famiglia che ha deciso di preservarla favorendo un economia sostenibile e l’ecoturismo.

Per poter esplorare le baie più nascoste consiglio il noleggio di un kayak, in questo modo potete ammirare la natura selvaggia che domina incontrastata e raggiungere l’isoletta di Koh Kham che abbaglia con la sua sabbia borotalco e un mare dalle mille sfumature.

Koh Mak vista su Koh Kham

Non vi resta che venire a vedere di persona questo piccolo angolo di paradiso ancora intatto e lontano dal turismo di massa . Per chi ama la natura e il dolce far niente e per una vacanza di totale relax é il posto ideale.

Spero che quest’isola mantenga a lungo l’atmosfera magica e unica che si é creata senza tanti stravolgimenti. Credo che sia uno dei pochi posti dove si respira ancora la vera Thailandia. Un vero ultimo paradiso da preservare.

Leave a Comment